Comunicato Stampa

Settebello Bologna: al CSB cade anche Selargius, sconfitta per 80-57

BASKET PROGRESSO MATTEIPLAST-SAN SALVATORE SELARGIUS 80-57 (22-15; 42-36; 57-49)

Basket Progresso Matteiplast: D’Alie 14, Cordisco, Tassinari 13, Dall’Aglio 3, Storer ne, Tava 12, Meroni 6, Tridello 7, Prisco 1, Grandini 2, Nannucci 10, Rosier 12. All. Giancarlo Giroldi.

San Salvatore Selargius: Melis, Cicic 8, Lussu 6, Arioli 12, Pinna, Gagliano 7, Loddo, Brunetti 12, Manfré 10, Stoichkova 2. All. Fabrizio Staico.

Arbitri: Sara Sciliberto, Marzia Di Tommaso.

Tiri liberi: BO 12/24 (50%); SE 5/7 (71%).

Rimbalzi: BO 38; SE 25.

Falli: BO 14; SE 17.

Tiri da 2: BO 28/50 (56%); SE 23/49 (47%).

Tiri da 3: BO 4/18 (22%); SE 2/10 (20%).

QUINTETTI INIZIALI

Basket Progresso Matteiplast: D’Alie, Nannucci, Tassinari, Tava, Meroni.

San Salvatore Selargius: Lussu, Brunetti, Arioli, Cicic, Manfré.

Dopo la pausa forzata per la Coppa Italia, vinta in back-to-back dalla Tecmar Crema, riprende il campionato: la Progresso Matteiplast ospita San Salvatore Selargius, per continuare a sognare. La formazione di Giancarlo Giroldi, grazie alle sei vittorie consecutive, si è riproposta fortemente ai piani alti della classifica, a stretto giro di posta dalla vetta occupata dalla Magnolia Campobasso e dall’Andros Basket Palermo.

Inizio di gara in bilico fra emiliane e sarde: Meroni e D’Alie aprono, Brunetti e Cicic replicano, portando le ospiti in vantaggio alla metà del quarto. La reazione delle biancoblù è immediata: parziale di 12-0 inciso da Rosier, Nannucci, Tassinari e Tridello, “sporcato” dalla tripla sulla sirena di Arioli.

Al rientro dal mini break, la fiammella ospite del primo quarto divampa: Manfré e Gagliano inaugurano le danze, Cicic firma tre punti e riporta sul singolo possesso la gara. Schiaffo morale ben assorbito da Bologna, brava a riportarsi in quota con le realizzazioni di Tava e D’Alie, con Nannucci a suggellare il parziale dall’arco, chiudendo i primi 20’ sul punteggio di 42-36.

L’intervallo giova alle padrone di casa: l’impatto sul parquet dopo la pausa lunga è importante, con sei punti segnati nel solo terzo parziale da D’Alie, ottimamente coadiuvata da Tassinari, a ruota con cinque. Faticano all’interno dell’arco le sarde, a secco di soluzioni per elevare il proprio punteggio, con Brunetti che si rivela la più pericolosa mandando la palla in fondo al sacco in ben tre occasioni.

Vantaggio mantenuto dalla Progresso per tutta la gara, che si dilata irreversibilmente nell’ultima ripresa. Un inizio di quarto arrembante delle felsinee scava il solco con Selargius, che subisce un parziale di 11-0, che si rivelerà mortifero. Con il risultato in ghiaccio, spazio anche alle giovani, con Prisco e Grandini a macchiare il loro score personale nel finale di gara: Bologna batte Selargius 80-57.

Sfida più ostica del previsto per le “giroldine” che però, una volta prese le misure alle avversarie, hanno preso il largo conquistando il settimo successo consecutivo e, di conseguenza, altri due punti preziosi. Orecchie tese sotto le due Torri per i risultati delle dirette concorrenti, con Campobasso che ospiterà Civitanova Marche, mentre Palermo accoglierà presso il proprio impianto la coriacea La Spezia.

di Emanuele Malaguti (1000cuorirossoblù)